Manca poco al ritiro di Windows 7: Microsoft non supporterà più il sistema operativo a partire da Gennaio 2020. Ecco cosa fare

18 Ottobre 2019

A partire dal prossimo 14 Gennaio Microsoft non rilascerà più alcun aggiornamento per Windows 7: in estrema sintesi significa che diminuirà la sicurezza dei PC in cui il sistema è installato.

Per aziende e studi professionali questo è un aspetto da non sottovalutare, perché espone maggiormente i PC e le reti informatiche a virus e altri malware. Come conseguenza diretta, purtroppo, c’è quella di non risultare più in regola con il GDPR: gli aggiornamenti infatti sono necessari per garantire un adeguato standard di sicurezza e sono fondamentali per essere conformi al Regolamento Europeo 679/2016 sul trattamento dei dati sensibili.

Microsoft consiglia quindi di passare a sistemi operativi più recenti, come ad esempio Windows 10. Questo può comportare la necessità di sostituire o quantomeno fare un up-grade dei PC utilizzati attualmente.

A questo proposito siamo a disposizione per valutare le vostre specifiche esigenze ed individuare quali possano essere le soluzioni più adatte e realmente necessarie per la vostra attività.

Vi invitiamo a prendere in considerazione la problematica già da ora, per arrivare preparati a Gennaio 2020.

link utili: www.microsoft.com/it-it/windows/windows-7-end-of-life-support-information 

Se desideri essere contattato per una consulenza in merito alla fine del supporto Windows 7, compila il modulo di contatto: