risparmiare sulla stampa in ufficio

Stufi di spendere un patrimonio in toner, carta ed energia elettrica?

15 Dicembre 2015

Ecco i nostri consigli per ottimizzare i processi di stampa ed iniziare a risparmiare da subito.

1. Imposta (e fai impostare ai tuoi colleghi) la stampa automatica dei documenti in modalità fronte/retro: consumerai fino al 50% di carta in meno e le spese per le risme di carta caleranno di conseguenza. Tu risparmi e, cosa non meno importante, il pianeta ne trarrà beneficio.

2. Scegli (e fai scegliere anche ai tuoi colleghi) un carattere di stampa più leggero e sottile rispetto ai classici (e solitamente preimpostati) Times New Roman e Arial: è possibile risparmiare inchiostro e quindi consumare più lentamente i toner, semplicemente preferendo per esempio il font Garamond al classico Time New Roman.

3. Centralizza: riorganizzando l’ufficio con una o più macchine multifunzione anziché con tante piccole stampanti da scrivania, abbatterai il consumo di energia elettrica ed ottimizzerai le spese dei consumabili (ad esempio non avrai più bisogno di toner differenti e altri consumabili a magazzino), abbassando anche il costo copia ed ottenendo un risparmio significativo.

4. Preferisci stampanti multifunzione a basso consumo energetico: ad esempio, i prodotti Konica Minolta, utilizzano “Simitri” un toner di nuova generazione composto da polimeri con biomasse naturali che permette alle stampanti di lavorare ad una temperatura inferiore del 30%  rispetto alle macchine delle altre case produttrici, minimizzando quindi il periodo di preriscaldamento e massimizzando il risparmio energetico medio/macchina. Inoltre la presenza di biomasse naturali nel toner permette di ridurre la diffusione di sostanze nocive in fase di produzione ed anche l’emissione di CO2 in fase di riciclo della carta.

5. Noleggia anziché acquistare: i vantaggi sono innumerevoli, su diversi piani. Eccoli:

    • Benefici Finanziari: nessun investimento iniziale, nessuna immobilizzazione di capitali: solo un canone mensile, che elimina i problemi di cash-flow (budget e liquidità), e permette di gestire il parco stampanti con costi certi e programmati.
    • Benefici Fiscali: intera deducibilità dei canoni, che rientrano nei costi di funzionamento dell’azienda (anche ai fini IRAP).
    • Flessibilità del contratto: nel corso del noleggio è possibile sostituire e aggiungere altri strumenti di stampa, nonchè ricalibrare il canone in funzione del reale utilizzo.
    • Tutela dell’obsolescenza tecnologica: il parco installato sarà all’avanguardia e al termine del contratto di noleggio sarà possibile rinnovarlo con apparecchiature di nuova generazione, senza che il cliente abbia la preoccupazione di dover smaltire le vecchie macchine.

Sono numerosi i professionisti e le aziende che, grazie alla nostra consulenza, oggi spendono fino al 40% in meno.

Se anche a te interessa abbattere i costi aziendali legati ai processi di stampa e gestione documentale, senza dover rinunciare alla qualità, contattaci per un’analisi completa e gratuita: i nostri consulenti tecnici sapranno guidarti nella scelta della soluzione più adatta alle tue esigenze.